ROMANZI 2.0

31 gennaio 2014

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Alice Gaudenzi — artistico Buniva @ 23:25
Tags: ,

“La ragazza di Bube” è ambientato sulle colline toscane ancora sconvolte dalla guerra. E’ il racconto di una storia d’amore tra Mara, una semplice contadina sedicenne, e Bube, un ex partigiano ancora intenzionato a lottare per rivendicare i suoi valori di libertà e giustizia (lo chiamano anche “vendicatore”). Però l’assassinio commesso da Bube lo costringe a scappare, cosicché  la relazione tra i due diventa più difficile, vista la lunga separazione. Grazie alla sua testardaggine, Mara riesce a non spegnere l’amore per lui, anche quando viene catturato e messo in prigione, non lasciandolo mai solo.

Il libro mi è piaciuto molto. Il modo di raccontare i luoghi e i paesaggi utilizzato da Cassola ti fa sentire di essere presente in quel posto. Mi ha colpito il carattere di Mara che, anche nelle difficoltà, non si è mai arresa, nonostante la giovane età. E’ una storia avvincente, che attraverso l’amore dei due ragazzi mette in luce gli anni duri e difficili della resistenza.

Alice Gaudenzi

Annunci

30 gennaio 2014

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Giorgia Bertoncini — artistico Buniva @ 15:48
Tags: ,

Questo romanzo mi è piaciuto molto per quanto riguarda la storia narrata, essendo un romanzo che mette insieme una storia d’amore vero in continuo stravolgimento e la situazione politica e sociale del tempo. La parte che mi ha colpito di più è quella che riguarda la resistenza contro il fascismo: questo libro mi ha fatto imparare cose sull’argomento che ignoravo prima della lettura. Per quanto riguarda il metodo descrittivo di Cassola posso dire che non mi sia piaciuto molto, forse per le sue descrizioni spesso molto dettagliate che rendono la lettura faticosa in quanto non scorrevole.

Giorgia Bertoncini

5 gennaio 2014

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Valentina Tortone — artistico Buniva @ 18:25
Tags: ,

Questo romanzo ambientato nella Toscana del dopoguerra parla della vicenda tra la giovane Mara e Bube, ex compagno partigiano del fratello della ragazza, di cui lei si innamora. Ma Bube dopo aver commesso un delitto viene ricercato, si dà alla macchia ed infine viene condannato a quattordici anni di carcere. Durante l’assenza di Bube, Mara incontra Stefano, un giovane ragazzo che cercherà di strapparla dalle braccia del fidanzato; dapprima lei si lascerà prendere dalla situazione ma successivamente capirà di non amarlo veramente. Maturata e divenuta donna decide di aspettare Bube, pronta a costruire con lui una nuova vita e a sacrificare i suoi migliori anni.
Il romanzo è scorrevole, mi è piaciuto il modo in cui l’autore descrive i vari avvenimenti e nel complesso è stata un’ottima lettura.

Valentina Tortone

2 gennaio 2014

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Rossella Agricola — artistico Buniva @ 00:14
Tags: ,

É un romanzo che parla di una ragazza che si chiama Mara, ha 16 anni e abita con il padre, la madre e il fratello Vicinicio. Un giorno venne a casa sua un giovanotto che veniva chiamato Bube, era un amico e compagno di Sante. Pochi giorni dopo si vedevano, anche di nascosto, e si inviano lettere, finchè si innamorarono. Decisero di partire per Volterra. Bube era stato accusato di un delitto mentre si trovava a san Donato: anche per questo motivo dovette andare a Volterra, ma venne condannato e andò in carcere. Mara andò spesso a trovarlo perché per lei c’era un attaccamento forte a lui: “era la sua donna”.
E’ molto bello perché in certe parti ti immedesimi; molto semplice da leggere ma con alcune cose un po’ difficili da capire.

Rossella Agricola

26 dicembre 2013

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Federica Di GIoia — artistico Buniva @ 19:17
Tags: ,

La vicenda si svolge in Toscana, nel periodo del dopoguerra, poco dopo la  Liberazione. Mara è una ragazza di sedici anni, che abita in un piccolo paesino della Val d’Elsa e svolge una vita monotona in una famiglia  allo stesso tempo divisa e unita a causa della morte di suo fratello maggiore, Sante, partigiano caduto in guerra. Un giorno conosce Bube, compagno partigiano del fratello, e da lì nasce un vero e proprio amore, travagliato però dalla situazione politica di quel tempo, in cui intrecci di avvenimenti e  l’omicidio in strada di un fascista segneranno per sempre il loro destino, nell’attesa di un amnistia che discolpi  Bube, costretto a rifugiarsi fuori dall’Italia per due anni.
Il romanzo mette in primo piano, la relazione e la vita di Mara, con tutti i dubbi e le insicurezze di una sedicenne rassegnata al suo destino, sottolineando e descrivendo il contesto storico in cui si colloca, evidenziando l’orgoglio del padre di essere un comunista e di eseguire tutti gli ordini imposti dal Partito, per sconfiggere definitivamente il Fascismo in Italia.

Federica Di Gioia

16 marzo 2011

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Maria Dragotto — artistico Buniva @ 10:06
Tags: ,

Ammetto che all’inizio il romanzo non mi è piaciuto molto, anzi era molto noioso;  sopratutto  Mara appare come una ragazzina immatura e incosciente,…ma come può essere una ragazzina di sedici anni? Quando incontra Bube è ancora una bambina, per lei tutto appare come un magnifico spettacolo da guardare con gli occhi di una bambina piena di curiosità: l’arrivo degli americani, i partigiani. Così finisce col fidanzarsi con Bube; quel ragazzo un pò impacciato rappresenta per lei un nuovo gioco, e decide di stare con lui solo per il gusto di far invidia alle amiche o per vantarsi delle nuove scarpe col tacco che lui le ha regalato. Bube invece la ama davvero; il suo atteggiamento freddo e distaccato si spiega nella prematura perdita del padre, nell”appartenenza ai partigiani e nella partecipazione alla resistenza dove gli viene attribuito il nome  di “Vendicatore”, appellativo che lo segnerà per tutta la vita. Così quando lui è costretto a scappare in Francia, dopo l’uccisione del figlio del commissario di San Donato, lei si ritrova sola con tutti i suoi sogni infranti. Non è più la ragazzina di prima, è cresciuta: non le interessano più i pettegolezzi con le amiche e non le interessa più niente di quello che succede intorno a lei. Diventa apatica, vuole andarsene da quel paesino dove non trova più il suo posto; trova lavoro come domestica in una famiglia di Poggibonsi, qui incontra Stefano con il quale inizia a frequentarsi. Le uscite con Stefano rappresentano per Mara un luogo per astrarsi dalla realtà: con lui può essere felice senza pensare ai problemi che l’assillano. Quando però rivede Bube, questa volta in carcere, capisce che la sua storia con Stefano non può continuare, capisce di essere legata a Bube per tutta la vita: lei è la sua unica salvezza, l’unica persona che gli dà la forza di reagire; è consapevole in quel momento che le sofferenze e le delusioni subite l’hanno resa una donna. Comprende di non essere più Mara, la ragazzetta che pensava all’amore come a un gioco, ma “La ragazza di Bube”.

“E’  cattiva la gente che non ha mai provato dolore, perchè quando si prova il dolore, non si può più volere male a nessuno.”

Maria Dragotto

13 febbraio 2010

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Luca Valentino — artistico Buniva @ 13:45
Tags: ,

Il romanzo di Cassola narra la storia d’amore tra Arturo (Bube) e Mara, durante il primo dopoguerra. Mara conosce Bube tramite il suo defunto fratello, compagno di Arturo ai tempi della resistenza. Dopo il primo periodo nel quale Bube contattava Mara tramite lettere, Bube viene costretto a fuggire per aver ucciso un prete, presumilmente fascista, che gli aveva vietato di entrare in chiesa perchè comunista; Mara decide quindi di seguirlo. In seguito, braccato per il suo omicidio, Bube fugge in Francia abbandonando Mara, la quale dubita del suo amore e comincia a piacerle un altro ragazzo. Appena tornato in patria Bube viene arrestato e Mara capisce di amarlo profondamente e lo aspetta fino al suo rilascio.

Cassola in questo romanzo riesce a trasmetterci molto bene il clima che c’èra allora: un profondo odio nei confronti degli ex fascisti e un desiderio di vendetta dilagante: la donna sull’autobus che vuole giustizia per suo nipote anche a costo di mettersi contro ad un prete.

Luca Valentino

28 gennaio 2010

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Martina Morello — artistico Buniva @ 00:17
Tags: ,

Questa storia è ambientata in Toscana, e narra di una giovanissima ragazzina di nome Mara e di un ragazzo di nome Bube. Il loro incontro avvenne quando Bube andò a casa della famiglia di Mara in seguito alla perdita in guerra del fratello, di cui era amico, e tra i due nacque l’amore.
Bube venne ricercato e poi condannato in seguito ad una lite che ebbe con il prete del suo paese, perchè non  li aveva fatti entrare in chiesa perchè erano partigiani. Così dovette scappare dall’Italia, e nel frattempo Mara si trasferì a Poggibonsi per fare la donna di servizio. Durante questa sua assenza conobbe un ragazzo di nome Stefano di cui si innamorò, ma il suo pensiero era sempre rivolto a Bube e così decise di non lasciarsi andare.
Bube venne arrestato e condannato a 14 anni di prigione, ma Mara non perse la speranza, lo seguì per tutto il corso del suo processo e decise di aspettarlo quando sarebbe uscito.

Questo libro è stato molto difficile, o meglio molto complicato, perchè tratta di due argomenti molto intrecciati tra di loro: quello della politica e quello dell’amore fedele.

Nonostante tutto Mara è riuscita a non lasciarsi andare ed è stata sempre al fianco di Bube, non è stato solo lui a pagare le conseguenze dei suoi reati ma ci ha rimesso anche lei, soffrendo per amore.

Martina Morello

18 gennaio 2010

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Davide Bernardini — artistico Buniva @ 01:56
Tags: ,

Mara, protagonista del romanzo, inizia una relazione con Arturo detto Bube. Nonostante la distanza e la difficoltà del periodo, l’immediato dopoguerra italiano nella provincia toscana, l’affetto tra i due cresce rapido addirittura fino al momento dell’arresto e della condanna di Bube. Mara caparbiamente lo seguirà fino in Francia

Una storia molto intensa e sentimentale, un pò tragica nell’insieme delle situazioni ma molto tenace, da far venire voglia di scoprire che per fortuna andrà tutto bene, forse in modo un po’ scontato.

Davide Bernardini

14 novembre 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Marta Piccato — artistico Buniva @ 11:47
Tags: ,

La protagonista del libro si chiama Mara ed è una giovane ragazza fidanzata appunto con Bube. Bube era un partigiano messo in mezzo a questioni politiche. Si trasferirà in Francia, senza Mara, li verrà arrestato e condannato. Per stare accanto a Bube, tornato dalla Francia, Mara rinuncia alla sua vecchia vita.

Questo libro mi ha fatto pensare ai sacrifici che si fanno, per dare aiuto agli altri. Ho trovato bello il gesto di Mara, che sperava in una nuova vita con Bube. Mi è piaciuto molto anche com’è scritto, abbastanza scorrevole.

Marta Piccato

31 agosto 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Susanna Bertolucci — artistico Buniva @ 17:18
Tags: ,

In questa storia, che è ambientata nel primo dopoguerra, i protagonisti sono due ragazzi, Mara e Bube; lei  ha sedici anni e vive a Monteguidi con padre madre e fratello; lui, che in realtà si  chiama Arturo Cappellini, è un amico e compagno del fratellastro di Mara che è morto nella Resistenza. Un giorno andando a conoscere la famiglia del suo amico conosce Mara. Tra i due protagonisti c’è un legame forte che non si rompe né con la lontananza né con i problemi  del periodo; anzi, ad un certo punto Mara, dopo l’incontro con Bube che è finito  in carcere, capisce che l’amore che la lega a lui  è forte e da quel momento comprende che sarà la sua donna e che lo aspetterà.

A me questa storia, anche se parla di un periodo lontano da quello in cui vivo, è piaciuta molto, non solo per il contenuto ma anche perchè secondo me parla di un amore profondo di quelli che non finiscono mai, cosa che secondo me ai giorni nostri diventa sempre piu rara. Leggendolo emerge il percorso di crescita di Mara, che passa dall’essere una ragazzina infatuata dell’amico del fratello al diventare una donna consapevole e innamorata, disposta ad aspettare per anni il suo amore perchè sicura delle sue scelte e del suo desiderio di stargli accanto. Inoltre la cosa che mi è piaciuta in questo romanzo è che parla di un periodo storico molto importante e che sarebbe bene a mio parere che le persone anche ai giorni nostri non dimenticassero mai, anche se come me non l’hanno vissuto in prima persona.

Susanna Bertolucci

14 giugno 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Manuela Bertrand — artistico Buniva @ 21:10
Tags: ,

È la storia di due ragazzi, Mara e Arturo detto Bube, appena dopo la fine della II Guerra Mondiale. Si conoscono a causa di fatti accaduti durante la guerra e iniziano una relazione tramite lettere. Dopo poco tempo Bube commette un omicidio e comunica a Mara che deve tornare dalla propria famiglia. Lei lo segue e nel viaggio incontrano vecchie conoscenze di Bube che lo costringono a picchiare un prete per vendicarsi di eventi passati.

Una notte Bube è avvertito da un amico che rischia di essere arrestato, così si rifugia per due notti in campagna e poi in Francia, mentre invece Mara torna a casa. Dopo l’estate la ragazza va a lavorare come domestica e conosce un ragazzo, le piace e quindi le vengono dei dubbi riguardo ai suoi sentimenti verso Bube, di cui intanto non riceve più notizie.

Bube, costretto al rimpatrio, viene arrestato e Mara riesce quindi a parlargli. Capisce di amarlo profondamente e che sarà la sua donna per tutta la vita. Durante gli anni di carcere successivi lo andrà a trovare spesso aspettando pazientemente la sua liberazione.

Scritto molto bene; interessante sia dal punto di vista storico in quanto documenta fatti che potrebbero essere accaduti e sensazioni che probabilmente ci sono state tra le persone comuni che hanno vissuto la guerra; sia dal punto di vista sentimentale: mi è piaciuto come Cassola ha combinato le due facce della medaglia.

Manuela Bertrand

31 maggio 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Marco Minetto — artistico Buniva @ 17:45
Tags: ,

Il romanzo è ambientato in Toscana nell’immediato dopoguerra ed è incentrato su una figura femminile, Mara, la quale conosce Bube, un giovane partigiano, e tra i due nasce un legame. Il ragazzo implicato in un assassinio politico è costretto a scappare e a rinunciare ai propositi matrimoniali. La ragazza lo segue anche quando i suoi compagni di partito gli organizzano la fuga all’estero. Costretti a separarsi Mara torna nella sua casa di campagna, ma trascorre il tempo e non riceve notizie.

Ciò che colpisce è il percorso interiore che la ragazza compie nel lungo esilio imposto a Bube. Trasferitasi in città per lavoro, Mara conosce Stefano e nonostante il suo corteggiamento e le sue pressioni  per avere delle risposte e delle certezze per il futuro, è evidente che per la ragazza il ricordo di Bube è sempre netto dentro di lei che capisce di non poter vivere sempre l’amore; ne prende l’esatta consapevolezza quando riceve notizia che Bube è vivo ed è in attesa di processo. Capisce che il suo posto è accanto a lui e lo attenderà fino alla fine della condanna.

Un gran bel romanzo, mi è piaciuto. L’amore vissuto da Mara non soltanto come assoluta gioia ma legato all’attesa e al dolore dove lei rispetta in modo assoluto la fedeltà  per Bube e per se stessa.

Una domanda è lecita: esistono ancora donne così? Fosse vero.

Marco Minetto

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Sara Romagnoli — artistico Buniva @ 17:29
Tags: ,

Questo libro è per tutti quelli che adorano i libri d’amore intrecciati al tema storico.

“La ragazza di Bube” è ambientato alla fine della seconda guerra mondiale; la protagonista è una comunissima sedicenne che nonostante la guerra e la perdita del fratello ha voglia di vivere, scherzare, innamorarsi, sognare.
Si innamora del compagno di resistenza del fratello, Bube. Si vede fin dall’inizio che la protagonista vede ancora tutto come una favola, ma verso la metà del libro è passata da un atteggiamento immaturo a diventare una donna prima del previsto.

La prima volta che ho letto questo libro avevo 14 anni e mi era sembrato triste e non mi era piaciuto per niente, ora cinque anni dopo l’ho riletto ed è fantastico: il modo in cui è scritto ti fa immaginare di esser lì dietro alla finestra e vedere tutto, i sentimenti di tristezza e dolore che sente lei quando il marito va in prigione e il senso di responsabilità e fedeltà che lascian di stucco.

Non posso raccontarvi la trama perchè vi svelerei il bello del libro, però non andate a leggere le altre che ci sono su questo sito, davvero non sarebbe la stessa sorpresa che leggerlo senza sapere nulla.

Leggetelo, è davvero molto bello.

Sara Romagnoli

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Caterina Colaci — artistico Buniva @ 17:23
Tags: ,

La ragazza di Bube è un romanzo di Carlo Cassola ambientato in Toscana. La storia parla di Mara, figlia di un comunista, e di Bube, un partigiano. L’amore tra i due giovani nasce pian piano, ma dura a lungo.

A causa di vari spiacevoli episodi, come l’uccisione di un maresciallo e di un prete, Bube dovette trasferirsi di città in città; ma essendo in pericolo in Italia, decise di andare all’estero. Nel frattempo Mara decise di trasferirsi a Poggibonsi in una famiglia per fare la ragazza di servizio. Qui conobbe un ragazzo di nome Stefano: era molto simpatico, dolce e rispettoso; i due ragazzi si innamorarono subito, ma Mara resistette e non si lasciò andare, poiché si era ripromessa di essere fedele a Bube finché non fosse ritornato in Italia.

Intanto Bube, mandato in Francia, venne espulso e quindi arrestato alla frontiera. Così Mara lasciò il lavoro di Poggibonsi, salutò per sempre Stefano e seguì Bube in tutto il processo. Bube fu condannato e portato il carcere e Mara, ormai cambiata nel tempo, rimase ottimista e fece nuovi progetti aspettando l’uscita di prigione del suo amato.

La ragazza di Bube è un romanzo complicato, drammatico, in cui sono intrecciati temi amorosi e politici. Il personaggio di Bube è molto ingenuo, infatti compie reati senza pensarci. Mara invece è una donna matura che rimane vicino al suo amato senza abbandonarlo, rimanendogli fedele e rispettandolo.

                                                                                                                                                                                                                                                   Caterina Colaci

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Deborah Laggiard — artistico Buniva @ 17:07
Tags: ,

Carlo Cassola in questo romanzo racconta la storia d’amore tra Mara Castellucci e Arturo Castellini detto “Bube”, sbocciata nel periodo seguente la seconda guerra mondiale in Toscana.

Bube è un ragazzo giovane che faceva parte dei partigiani durante la resistenza, ha un carattere difficile, timido ma nel contempo aggressivo; invece Mara è una ragazza di sedici anni determinata, convinta delle sue scelte, che crede in se stessa, molto spontanea e sognatrice.

Bube durante la resistenza aveva combattuto con “Sante”, il fratellastro di Mara, e i due si consideravano quasi come fratelli, ma Sante durante un combattimento viene catturato e in seguito fucilato; così Bube mentre torna a casa sua a Volterra decide di andare dalla famiglia del suo compagno per porgere le sue condoglianze.
Recandosi presso la casa dei Castellucci per parlare con il padre e raccontargli gli ultimi momenti passati con il figlio, incontra Mara e fra i due scocca subito la scintilla: entrambi si invaghiscono l’uno dell’altra.

Dopo alcuni incontri, all’improvviso i due rendono ufficiale la loro relazione che viene ostacolata da un accaduto non di poco conto: Bube uccide il figlio del maresciallo Cecora per una disputa avvenuta in chiesa a causa di un prete che non voleva far entrare lui e i suoi amici perché comunisti; ma il maresciallo che li vede interviene e spara ad uno dei compagni, Umberto; l’altro compagno subito risponde con un colpo di rivoltella che uccide il maresciallo. Il figlio di questo vede la scena e si mette a gridare e Bube in preda al panico lo insegue e gli spara uccidendolo. Giorni dopo un amico di Bube, lo avverte dicendogli di fuggire perché la polizia lo cerca e Mara decide di seguirlo; dopo poco Bube è costretto ad allontanarsi all’estero.

Mara rimane con la sua famiglia aspettando sempre ansiosa sue notizie e sperando in un loro futuro insieme senza problemi. Nel frattempo incontra Stefano e con lui si sente felice abbandonando per pochi attimi le sue preoccupazioni, cercando di tenersi distaccata da lui, che invece si innamora perdutamente, rendendole difficoltoso mantenere la promessa fatta a Bube.

Bube nel tempo in cui sta lontano dalla sua terra d’origine è spinto ad andare avanti solo per il forte amore che prova per Mara, ma dopo tempo viene arrestato alla frontiera, processato e condannato a 14 anni di carcere.

Mara non riesce ad abbandonarlo nel momento in cui lui ha più bisogno di lei, continua a stargli accanto nonostante tutto e andando a trovarlo in prigione ogni due settimane. Con questo si capisce che il romanzo ruota intorno a lei, e lo scrittore mette in evidenza il lato forte del carattere di Mara, che continua a sostenere il suo amore, da cui viene privata. Anche se il dolore che prova per questa lontananza è immenso, riesce a nascondere la sua sofferenza per dargli conforto.

Cassola rende il romanzo molto affascinante per la sua scrittura semplice, concisa ed appassionante che particolarizza il suo stile e riesce a comunicare la sofferenza della protagonista sottratta dal suo amato per un gesto d’incoscienza che egli ha compiuto.

Mara impara a crescere diventando una vera donna, abbandonando i sogni del passato, quando era ancora una ragazzina spensierata. Ora che è venuta a contatto con la realtà dove ognuno paga i propri gesti sulla sua pelle, deve tirar fuori coraggio e determinatezza per poter affrontare ogni difficoltà che le si presenterà davanti in un futuro imminente.

È una storia che travolge il lettore nella sua semplicità che rende il racconto scorrevole e piacevole. Questo romanzo mi è piaciuto moltissimo perchè al di là della storia d’amore fa capire quanto sia importante essere consapevoli dei propri atti e mostra cosa una persona sia disposta a fare per chi ama veramente.

Deborah Laggiard

13 marzo 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Alice De Bernard — artistico Buniva @ 11:16
Tags: ,

Il romanzo racconta la storia di gente semplice ambiantata in Val d’Elsa (Toscana) alla fine di una guerra atroce (la seconda guerra mondiale), che ha causato un periodo di forti tensioni politiche che spesso si trasformavano in violenza.
La vera protagonista del romanzo è Mara, una ragazza di sedici anni, indipendente, testarda, sognatrice, ma spesso anche immatura.
Bube è un ragazzo magro, timido, con un’infanzia difficile, senza padre.
I due si conoscono e nasce subito una simpatia.
Per Mara, le vicende portate dalla guerra, i partigiani che combattono durante la Resistenza, diventano quasi uno spettacolo teatrale, alla quale assiste in modo infantile.
Diventa anche un gioco vedere Bube innamorato di lei, ma presto il gioco rivela la pura realtà, e Mara si ritrova fidanzata con quel ragazzo che ha già atteggiamenti da uomo; presto sarà accusato di un grave omicidio e dovrà affrontare molti anni di prigione. Mara a quel punto comprende bene che è arrivato il momento di crescere e prendere delle decisioni che le segneranno la vita. Abbandona i giochi, la spensieratezza di un adolescente e il mondo dei sogni per rimanere accanto al “suo uomo”; nel corso degli anni attraversati con molti dubbi per la testa la ragazza di Bube diventerà una donna matura e coraggiosa.
Questo romanzo pubblicato nel 1960, mi è piaciuto molto, soprattutto per la figura di Mara.
Credo che in quegli anni scegliere di non essere egoisti, pensare all’altro, cercare di aiutarsi in tutti i modi, facesse parte della quotidianità, in cui i valori erano esaltati, e Mara abbia rinunciato a farsi una vita più semplice e agiata per compiere il suo dovere, quello di stare accanto a Bube.

Alice De Bernard

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Virginia Giovani — artistico Buniva @ 11:00
Tags: ,

Arturo Cappellini è conosciuto da tutti come Bube. Quando lo incontra Mara, la protagonista, il ragazzo si presenta a casa sua timido e impacciato: dice di essere un compagno partigiano del fratello, morto in guerra. Da questo primo incontro rimarranno entrambi colpiti.
Fra le righe si legge di un dopoguerra che non è come ci si aspettava. Un dopoguerra che lascia “l’amaro in bocca”. I fascisti non ci sono più, o meglio ci sono ancora ma hanno cambiato tessera di partito, dato che il loro non lo vuole più neanche la Costituzione.
Alcuni partigiani, come Bube, però, possiedono una buona memoria e in testa mantengono vivido il ricordo di quanti li hanno traditi e offesi durante la guerra e prima ancora. Il loro partito rosso non decolla, ci sono troppe persone che mettono i bastoni fra le ruote, troppe divergenze fra i suoi membri. Cambiano i nomi dei partiti, cambiano i colori delle bandiere e i comizi parlano di alti ideali e di un radicale cambiamento. Quello che succede è poi del tutto simile alla nostra quotidianità. Insomma mai come in quel momento è vero cio che dice si dice “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi!” -T.di Lampedusa-.

Da principio Mara è una ragazzina sveglia, dai capelli corti e lisci come spaghetti ma di bell’aspetto. Proprio su quest’ultimo basa tutta la sua forza.
Litiga con la cugina, flirta con l’amico di sempre, e con un paio di scarpe col tacco ai piedi si pavoneggia in tutto il piccolo paesello.
Poi è la sete di vendetta che attanaglia Bube a far crescere Mara. Forse proprio grazie alla scoperta dell’amore e al dolore che questo comport,a col passare del tempo la ragazza diventa una donna e allora i suoi capelli lisci e indomabili sono l’ultima delle sue preoccupazioni.

Virginia Giovani

1 febbraio 2009

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Gaia Acquarone — artistico Buniva @ 19:19
Tags: ,

Emozionante racconto di giovani avventure e di sogni condivisi davanti ad uno sfondo rivoluzionario in cui gli ideali facevano spesso incontrare i giovani. Emozionante l’ incontro tra Mara e Bube, così pieni di sogni e aspettative che cercano di costruirsi un futuro da condividere assieme. Appassionante l’ attesa, il dolore, le rinunce, il Mondo che tutt’ attorno cambia e fa spesso paura, le promesse ingenue ma forti, spezzate da un bisogno di vendetta e di giustizia per far valere i propi ideali; perchè Bube non è un ragazzo qualunque: lui combatte per la giustizia partigiana e per la liberazione!
Così giovani i due protagonisti e così grande la dedizione che hanno l’uno nei confronti dell’altra, nonostante le battaglie e la vita nascosta e distante per Bube, distante dal suo unico amore.
Dentro questo romanzo si riscoprono le emozioni, i dubbi, le incertezze, le paure ma anche una gran voglia di amarsi, di aspettarsi e di difendersi l’un l’altro con forza. La voglia di lottare ed il silenzio dell’attesa regnano con i loro pensieri che maturano e si sentono attraverso le pagine che si sfogliano.
Ed è soltanto la forza di due persone unite a distruggere le sbarre, a far entrare il sole, finalmente, a lasciare respiro. Apre le porte del cuore ed è un fascino leggerlo e scoprirne l’essenza.

Gaia Acquarone

LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

Filed under: Sonia Revel — artistico Buniva @ 18:15
Tags: ,

“La ragazza di Bube” di Cassola è un romanzo che con la sua intensità riesce a toccare il cuore del lettore di qualsiasi età. La storia si presenta semplice, fluida e mai noiosa, in grado di trasportare chi legge all’interno della vicenda.
Nella prima parte racconta del momento storico del dopoguerra e dei suoi valori o disvalori politici. Scorrendo le pagine, gli antivalori vengono sciolti dall’interno attraverso un percorso che fa crescere i personaggi: li fa maturare e offre loro la possibilità di riflettere sulle proprie azioni e comportamenti. Così nell’ultima parte i protagonisti vivono all’insegna della coscienza: aver rispetto verso il prossimo e per il dolore altrui, sacrificarsi per qualcuno, cercare il vero significato di amore: dimostrato qui dal rispetto e dalla fedeltà che mostrano reciprocamente Bube e Mara, capaci di resistere agli ostacoli che si presentano davanti a loro.

Sonia Revel

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.