ROMANZI 2.0

31 ottobre 2016

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Beatrice Ballada — artistico Buniva @ 22:42
Tags: ,

Il romanzo viene narrato da due personaggi esterni, Mr Lockwood e la governante Nelly. La governante racconta la storia di due famiglie, gli Earnshaw e i Linton. Le storie delle due famiglie si intrecciano tramite il matrimonio dei figli Catherine e Edgar, che però viene complicato dal rapporto di passione/odio fra Catherine e Heathcliff,  il suo fratellastro (legame su cui si basa la storia).
Il fratello di Catherine, Hindley, odia Heathcliff e non appena diventa il padrone della villa lo fa diventare il suo servitore, ma ne pagherà le conseguenze anni dopo, quando, dopo aver perso le sue ricchezze, dovrà vendere la villa allo stesso Heathcliff, che diventerà anche il tutore di suo figlio. Nel contempo Catherine muore di parto. La vicenda si conclude con la morte di Heathcliff, ossessionato dal fantasma di Catherine.
Nucleo centrale del libro è l’effetto distruttivo che il senso di gelosia e lo spirito di vendetta possono avere sulle persone. L’atmosfera si fonda su un cupo destino che incombe sui protagonisti, destino a cui sembra non possano sfuggire. Forse una delle più belle, più folli e violente storie d’amore della letteratura, che lega l’amore ad una buia e sorda violenza conclusasi con la morte. E’ intrigrante il modo in cui la Bronte crea un protagonista crudele, ombroso e vendicativo in contrasto con la concezione dell’eroe ottocentesco e nonostante ciò  riesca a farlo entrare nei cuori dei lettori.
Un gran libro, non soltanto perché le passioni rappresentate sono intense ma anche perché queste passioni lasciano la grave impronta nella memoria di coloro che hanno portato il pesante fardello delle sofferenze e della morte.

Beatrice Ballada

17 dicembre 2014

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Martina Cinanni — artistico Buniva @ 23:52
Tags: ,

Il romanzo narra una una storia molto complicata. “Cime tempestose” era il nome di una casa che si trovava sulle colline dello Yorkshire. Ambientato nell’800, narra la storia d’amore di  Catherine e Heathcliff, un’amore tormentato, che non potrà mai essere abbastanza felice. La vicenda gira principalmente intorno  a due temi: la vendetta e l’amore. Fa riflettere su come  la vendetta non appaghi abbastanza le persone e su come l’amore a volte possa segnare nel profondo. Il paesaggio nel libro  è molto ben dettagliato, a tal punto che a volte non riuscivo più a distinguere la mia realtà da quella del libro. L’unica cosa che mi ha lasciato un po’ perplessa è che la Brontë abbia deciso di far narrare la storia a personaggi estranei alla vicenda ma, a parte questo, ho trovato il libro molto interessante e fin da subito mi è piaciuto.

 

 

4 marzo 2014

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Giulia Pilone — artistico Buniva @ 16:59
Tags: ,

Il romanzo di Emily Brontë si svolge nella nebbiosa e uggiosa pianura inglese. Questo aspetto non si ritrova solo nel paesaggio, ma anche nella storia. Si prova quasi una sensazione di ansia che ti tiene col fiato sospeso per tutta la durata del libro. La descrizione dei paesaggi è molto precisa, ricca di dettagli, tali che sembra quasi che chi legge entri a far parte dello scenario. La vicenda narra di una storia d’amore un po’ complicata tra Catherine ed Heathcliff. La loro storia è un misto tra odio e passione che si potrebbe definire ‘un amore malato’ . E’ il tipico esempio del fatto che non si apprezza mai una persona finché non la si perde.
Libro molto coinvolgente, merita proprio di essere letto.

Giulia Pilone

9 febbraio 2014

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Francesca Ribet — artistico Buniva @ 22:28
Tags: ,

Ho trovato questo romanzo molto particolare, soprattutto per quanto riguarda la narrazione. Infatti trovo strana la scelta di attribuire la voce narrante a personaggi quasi del tutto estranei alla vicenda. Inizialmente la storia viene narrata dal signor Lockwood, personaggio completamente al di fuori dei fatti, ma irresistibilmente interessato all’ascolto della storia, tanto da dedicare il suo tempo a prestare attenzione al racconto della governante Nelly. Essa diventa così la voce narrante del romanzo per quasi tutta la sua durata, descrivendolo come un flash-back. Tutto il libro ruota attorno a due temi principali: l’amore e la vendetta. Soprattutto l’amore tra Heathcliff e Catherine, che sfortunatamente non potrà mai essere soddisfatto, se non per pochi istanti che precedono la morte di Catherine. Causa di questo amore sono però i numerosi atti di vendetta compiuti dai due: Catherine lo fa incoscientemente, mentre Heathcliff consapevolmente. Heathcliff è dunque un personaggio egoista e malvagio, che gode nel rovinare la vita altrui solo per soddisfare esigenze personali. Quindi, diversamente da altri romanzi, che pongono come protagonisti personaggi nei quali chiunque vorrebbe immedesimarsi, questo libro vuole mostrarci come non ci si bisogna comportare attraverso protagonisti bruti e sleali. E a rafforzare questa morale è la continua infelicità dei protagonisti; dunque vendicarsi e godere delle disgrazie degli altri non porta alcuna felicità duratura.

Francesca Ribet

2 febbraio 2014

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Melissa Chiale — artistico Buniva @ 00:13
Tags: ,

‘’Cime tempestose’’ è il nome della casa situata sulle colline dello Yorkshire dove  la vicenda si svolge attorno agli inizi dell’800. Il romanzo racconta e mette in evidenza i vari aspetti dei sentimenti, concentrandosi sulla storia tra Heatcliff e Catherine che, crescendo insieme, condividono emozioni, momenti e passioni fino ad arrivare all’innamorarsi l’uno dell’altra perdutamente. Tutto, o quasi, crolla dal momento in cui lei si sposa con Edgar Linton, innamorato anch’egli della ragazza. Il dolore e l’odio profondo di Heatcliff lo porteranno alla vendetta, sposando Isabella, sorella maggiore di Edgar. Ma non servirà a placare i mali. ”Mi degraderebbe ora sposare Heathcliff, così non saprà quanto lo amo, e non perchè sia bello, ma perchè lui è me più di me stessa. Di qualunque cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono le stesse” : le forti parole di Catherina, l’amore per lui che dice di non volerla più,  faranno scappare l’uomo… senza però  aver udito la frase per intero.

Il continuo alternarsi, l’opporsi  dei sentimenti e il passare da emozioni forti e bellissime come l’amore, a qualcosa che fa male ed è pesante come l’odio, lasciano al lettore il desiderio di sapere cosa accadrà ai protagonisti: questo è ciò che un libro ben fatto deve fare.

Melissa Chiale

26 dicembre 2013

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Beatrice Gulfi — artistico Buniva @ 16:47
Tags: ,

L’intera vicenda  è narrata dalla governante di casa Earnshaw, di nome Nelly, che racconta gli avvenimenti riguardanti la famiglia in quella nebbiosa e cupa brughiera del North Yorkshire.
A prima vista “Cime Tempestose” potrebbe sembrare il tipico romanzo romantico basato su una storia d’amore di qualche secolo fa, ma non è così.
Dopo la lettura, ai miei occhi la storia ha iniziato ad apparire maggiormente come una storia di odio più che una vicenda romantica dal finale roseo. Catherine ed Heathcliff, cresciuti assieme sebbene lui sia stato adottato dalla famiglia, sono legati da un’intensa passione per molti versi distruttiva e che  non li vedrà mai sposati o vivere una vita serena,dato che Catherine diventerà moglie di Linton (un uomo di estrazione sociale elevata) ed Heathcliff marito della sorella di Linton, Isabella, pur conservando un profondo sentimento di odio per entrambi, nonchè il suo sentimento per Catherine. Questi sentimenti man mano lo renderanno un uomo spietato, un “eroe oscuro’ tormentato da amore ed infelicità, che culminerà con la morte di lei a causa del parto.
Allo stesso tempo ho trovato un sottofondo femminista in Catherine, considerando anche il periodo storico ed il contesto in cui il libro è ambientato. Anche se in certi punti la lettura si fa contorta e poco comprensibile per via delle piccole vicende incastrate fra loro l’ho trovato decisamente interessante e meritevole della lettura.

Beatrice Gulfi

22 dicembre 2013

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Francesca Toppino — artistico Buniva @ 15:59
Tags: ,

La storia raccontata in questo libro è complicata, ricca di colpi di scena e di dimostrazioni di sentimenti repressi e brutali. Il racconto è incentrato sulla faida famigliare, dove gli esponenti della famiglia Linton e Earnshaw, odiandosi, esprimono la loro sete di vendetta, non solo tra di loro ma anche sui figli dei loro nemici. Soprattutto Heathcliff (volendosi vendicare di Edgar per avergli portato via Caterina) sfoga tutto il suo odio e la sua frustazione non solo verso la figlia del suo nemico, ma anche sul suo stesso figlio, solo per raggiungere il suo scopo vendicativo. L’odio è presente anche all’interno della famiglia Earnshaw, dove Hindley non ha mai accettato la presenza di Heathcliff, e i due si sono sempre odiati, recandosi danni a vicenda per tutto l’arco della loro vita.
Fra questi sentimenti di odio, spiccano però anche sentimenti d’amore: come l’amore che provava Caterina verso Heathcliff, anche se non glielo ha mai espresso apertamente; ma anche solo l’affetto della signora Dean verso la sua “padroncina”. Nonostante la storia sia stata per la maggior parte brutale e in un certo senso anche perversa, il finale è stato abbastanza piacevole, dimostrando che nonostante i numerosi eventi negativi alla fine ci può sempre essere un “vissero felici e contenti”.

Francesca Toppino

12 dicembre 2013

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Beatrice Proietti — artistico Buniva @ 13:55
Tags: ,

Questo libro è difficile per i continui flashback dei protagonisti, all’inizio poco comprensibili. Colpisce l’amore di Heathcliff e Catherine che nonostante le mille difficoltà provavano una tempesta di emozioni  l’uno per l’altra. Catherine sposa il signor Linton, con la consapevolezza di non poterlo amare come ama Heathcliff ed esprime queste emozioni con due paragoni eccezionali: ”Il mio amore per Linton è come il fogliame dei boschi, il tempo lo cambierà, me ne rendo conto, come l’inverno spoglia gli alberi. Il mio amore per Heathcliff assomiglia alle eterne rocce sotterranee. Una fonte di piacere di poca entità, all’apparenza, ma necessaria.”
All’inizio Heathcliff può sembrare il cattivo della storia ma in realtà è la persona che ha sofferto di più in assoluto. Prova emozioni contrastanti: odia Linton, tanto da sposare la sorella Isabella, sfogando l’odio per il fratello su di lei, ma ama immensamente Catherine. Lo spiega con la seguente frase: “L’amasse pure con tutte le forze del suo essere bambinesco… non riuscirebbe ad amarla in ottant’anni quanto io in un giorno!”

Questo libro è pieno di emozioni ed è stato un immenso piacere leggerlo.

Beatrice Proietti

2 novembre 2013

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Elisa Francesca Villaverde — artistico Buniva @ 21:04
Tags: ,

Il nucleo centrale di Cime tempestose è la passione di Heathcliff, personaggio orgoglioso e introverso, per Caterina. Legati da un’attrazione profonda, anche se intralciata dal matrimonio con Edgar Linton, dolcemente innamorato di lei. Heathcliff, saputa la notizia del matrimonio,  sposerà la sorella di Edgar, Isabella, per poi vendicarsi su tutti quelli che hanno contribuito alla separazione dalla sua amata Caterina.

La parte secondo me più triste è quando Caterina, credendo di parlare da sola con la governante, dice: “Mi degraderebbe ora sposare Heathcliff”, perchè Heathcliff sentendo queste parole fugge per tre anni, perché non sente il proseguimento del discorso di Caterina: “…così non saprà quanto lo amo, e non perchè sia bello, ma perchè lui è me più di me stessa. Di qualunque cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono le stesse.”

Questo romanzo è alternato tra sentimenti profondi e inarrestabili e quelli più crudeli e introversi, ed è per questo che mi ha particolarmente coinvolto in questi intrighi, con colpi di scena che non mi sarei mai aspettata! Bellissimo e coinvolgente!

Elisa Francesca Villaverde

18 gennaio 2011

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Sonia Revel — artistico Buniva @ 09:00
Tags: ,

Ci troviamo di fronte ad una storia d’amore ambientata nell’800 nell’ombra cupa e tempestosa dello Yorkshire. Questo romanzo non racconta di un comune sentimento d’amore ma, come vien descritto dalla Brontë, le emozioni all’interno della vicenda sono ”violente”, caratterizzate da passioni travolgenti tenute segrete.

La storia si concentra su Heatcliff e Catherine, i quali sono attratti l’uno con l’altra da una forte tempesta di passione più forte della morte. Cime tempestose è il nome della tenuta nella quale sono cresciuti insieme, hanno condiviso le medesime esperienze e emozioni e successivamente le hanno trasformate in delusione e tristezza. Il sentimento d’amore che Heatcliff prova per Catherine, infatti, sin dal principio lo sprona nell’odio provato verso il marito di lei, primogenito della ricca famiglia Linton. L’odio aumenta col tempo, fin che la crudeltà si riversa anche sulla sorella di quest’ultimo, sposata da Heatcliff pur non amandola. Nonostante tutto Catherine e Heatcliff riescono a dichiararsi l’uno all’altra, ma poco dopo ella muore dando alla luce una bambina. Da qui solo più il rimpianto e la rabbia di una vita sprecata, quella di Heatcliff, dedicata alla vendetta e alla cattiveria che egli mostra quotidianamente.

Ho trovato interesse nei numerosi sentimenti che si alternano all’interno di questo romanzo, diversi e spesso opposti tra loro che sconvolgono la vita dei personaggi. Nonostante questo, il linguaggio usato dall’autrice lo reputo poco scorrevolele e difficoltoso. Un romanzo che richiede tempo e molta concentrazione.

Sonia Revel


14 gennaio 2011

CIME TEMPESTOSE, di Emily Bronte

Filed under: Marta Piccato — artistico Buniva @ 23:34
Tags: ,

“Cime tempestose” racconta la storia di due innamorati che fin da piccoli hanno vissuto insieme e con loro è cresciuto anche il loro amore.

Heatcliff parte per un periodo di tempo ed è proprio in quel periodo che Caterine mette da parte i sentimenti per Heatcliff e sposa Linton, un ricco signore. Heatcliff, tornato, sposa la sorella del signor Linton, per vendetta, dalla quale avrà un figlio; mentre Caterine muore subito dopo la nascita dalla figlia. Da questo episodio si snoda tutta la vicenda di vendetta di Heatcliff che obbligherà il figlio a sposare Cathy, la figlia di Caterine; soltanto alla fine del libro con la morte di Heatcliff e con il matrimonio di Cathy con Hadely si placheranno le vicende di questa famiglia.

“Cime tempestose” mi ha appassionato, con molta facilità sono arrivata fino alla fine. Il forte amore che Heatcliff prova per Caterine mi ha commosso, la sua voglia di riscattarsi di avere una seconda possibilità: ho trovato tutte questo emozionante. Ci fa capire come determinate decisoni influenzino tutta la nostra vita e quella degli altri.
Sicuramente uno dei libri che ho preferito leggere.

Marta Piccato

31 gennaio 2010

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Morena Amparore — artistico Buniva @ 20:06
Tags: ,

Ci sono decisioni nella vita che spesso dobbiamo prendere, magari non è la decisione giusta ma è l’unica in quel momento che riusciamo a vedere, l’unica che ci permetta di andare avanti; come la decisione che ha deciso di prendere Chaterine. Lei è innamorata di Heathcliff, un giovane di umili origini con un carattere aggressivo, da “selvaggio”, completamente diverso da Linton, un signore per bene che diventa suo sposo dandole casa, ricchezza e amore.

Quest’ultima è la strada intrapresa dalla protagonista che, dopo un po’ di tempo trascorso con suo marito, comincia ad avere dei problemi. Diventa pazza perchè lei è stata strappata via dalle cime tempestose e da ogni legame con il suo passato, si è trasformata nella signora Linton, la padrona di Grange e moglie di un estraneo… esiliata da tutto ciò che era stato il suo mondo.

E’ una storia ricca di intrighi, dove si nota uno scontro tra l’amore e l’odio, tra amore vero e amore “comprato”.

La narratrice delle vicende, Nelly, le spiega nei minimi dettagli. Il lettore viene pienamente coinvolto in tutto quello che accade, fino a restare con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Morena Amparore

15 novembre 2009

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Martina Bilancieri — artistico Buniva @ 00:11
Tags: ,

Questo romanzo racconta la storia di un grande amore, quello di Heathcliff e Catherine che a causa delle incomprensioni non riescono a stare insieme. Tutti e due sposano persone che non amano ma disprezzano; tutto nasce per una discussione a proposito di Heathcliff tra Catherine e la badante. Heathcliff sente dire da Catherine che lei non lo sopporta, lo odia; lui non sente la fine della discussione per il troppo dolore, non sentendo così che Catherine nonostante tutto lo ama con tutto il cuore. Riusciranno a dirsi ciò che prova l’uno per l’altra solo quando Catherine è in punto di morte.

Questo libro mi ha fatto soffrire le pene dell’inferno: sono stata in bilico fino all’ultimo. Al giorno d’oggi incomprensioni del genere esistono di meno, perché le persone si relazionano in modo diverso, forse più aperto, quindi si risolvono più facilmente, anche se a volte l’orgoglio rovina tutto; e a volte non si può niente contro l’amore.

Penso che ogni ragazza vorrebbe provare un amore così profondo e puro; anche se è difficile sopportare il peso di nasconderlo fino alla morte come ha fatto Catherine. Forse se Heathcliff non fosse stato così orgoglioso e Catherine avesse lasciato perdere Edgar e avesse fatto capire di più i suoi sentimenti, avrebbero vissuto meglio tutti quanti.

Martina Bilancieri

14 novembre 2009

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Alice De Bernard — artistico Buniva @ 12:23
Tags: ,

Leggendo questo romanzo, anche  a me, come al narratore, il signor Locwood , sarebbe piaciuto visitare la Tempestosa, ovvero la tenuta situata nello Yorkshire dove il susseguirsi di situazioni strane e lontane dalla nostra mentalità, raccontate in continui flashback, rendono questa storia interessante e appassionante.

I due protagonisti principali sono Heatcliff e Catherine, i quali sono cresciuti assieme nella tenuta la Tempestosa, e  che, con il tempo, seppur in modo diverso, condividono le stesse e esperienze e gli stessi sentimenti. Ma il loro amore viene ostacolato. Heatcliff  sparisce, e dopo diversi anni, al suo ritorno scopre che, Catherine ha sposato Edgar Linton, personaggio aristocratico. La rabbia di Heatcliff è incontrollabile, perciò cercherà di riconquistare  la sua vecchia  fiamma amorosa e di riappropriarsi della tenuta. Purtroppo Catherine muore e dopo questo brutto episodio Heatcliff  farà di tutto per rendere complicata la vita degli altri personaggi.

Le vicende scorrono in modo drammatico, con colpi di scena, comportamenti invidiosi e contradditori tra i personaggi, causati dalla gelosia.

Si tratta di un romanzo che, a parere mio, suscita forti emozioni e sentimenti anche dal punto di vista passionale. Inoltre, nella stessa storia l’Amore e l’Odio convivono, sconvolgendo completamente l’animo dei personaggi, ma permettono al lettore di immedesimarsi  in questa tempesta di forti sentimenti.

Alice De Bernard

10 novembre 2009

CIME TEMPESTOSE, di Emily Bronte

Filed under: Alessia Bauducco — artistico Buniva @ 10:29
Tags: ,

“Cime tempestose” racconta una storia di intrighi e di amori: da una parte Heatcliff e dall’altra Catherine, i due protagonisti di un amore vicendevole, diviso dall’ambizione ad una vita migliore. I due sono cresciuti assieme, in un forte legame, un amore sano che in seguito porterà alla distruzione, all’infelicità.

L’amore che Heatcliff prova per Catherine lo spinge  alla  nascita di un puro odio nei confronti del marito di lei, Edgar Linton, della tenuta Grange. Si susseguono una serie di intrighi e segreti nascosti con la sparizione temporanea di Heatcliff dalla “Tempestosa”. Al suo ritorno, l’unico pensiero era quello di riconquistare la sua amata, ma  senza successo: la donna era morta dando alla luce la figlia. Heatcliff ripromette a se stesso di rovinare la vita a tutti, per quanto più gli fosse possibile, anche alla stessa figlia dell’amata; forse soprattutto perchè le ricordava troppo la madre; ma alla fine scivola nella pazzia e nella tristezza di una vita sprecata, persa.

Leggere questo libro ha fatto nascere in me un’angoscia incredibile, per quanto in alcuni punti ci si ritrovi immersi in una dolcezza magnifica, ma la tragica fine di quest’uomo e la triste pazzia in cui è scivolato sono sicuramente inquietanti.

Alessia Bauducco

14 marzo 2009

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Caterina Colaci — artistico Buniva @ 17:01
Tags: ,

Cime Tempestose è un romanzo pieno di sentimenti profondi, passioni travolgenti tenute nascoste, grande amore, ma anche pieno di tristezza.

I due protagonisti Heatcliff e Catherine, cresciuti fianco a fianco, condividono gli stessi sentimenti l’uno per l’altra per molto tempo. Ma Catherine attratta dalla vita signorile che conducevano i vicini di tenuta, decide di spostarsi li, finendo per sposare Edgar Linton.
Heatcliff, preso dallo sconforto e dalla tristezza, lascia la tenuta per poi ritornarvi qualche anno dopo, ricco e entusiasta, con l’intenzione di riprendersi la sua amata e la sua tenuta. Ma alla notizia della morte di Catherine a causa di un parto, Heatcliff è angosciato.
Egli prova un odio profondo per tutte le persone che lo circondano, in particolare per Edgar Linton.
Tra di loro vi è un sentimento di vendetta; Heatcliff cercherà di rendere la vita difficile a tutti, ma alla fine si lascerà morire lentamente, perseguitato ormai dalla pazzia.

In questo romanzo si alternano molti sentimenti, perlopiù contrastanti tra di loro, che determinano l’andamento del racconto e i caratteri dei protagonisti.
E’ un libro forte e coinvolgente che fa sì che il lettore si immedesimi molto nei personaggi.

Caterina Colaci

19 novembre 2008

CIME TEMPESTOSE, di Emily Brontë

Filed under: Gaia Acquarone — Roberto Ferraris @ 10:08
Tags: ,

Una tempesta di sentimenti mescola odio, amore, gioia, tristezza…

Passioni incontrollabili che si consumano nella solitaria e selvaggia brughiera dello Yorkshire. Un romanzo senza tempo, in cui la menzogna fiorisce nelle parole dei protagonisti di una vita accesa dai sentimenti più profondi. Un misto di fastidio e impazienza mi ha riempito i pensieri: entrare dentro questa storia è stato triste, ma anche una dolcissima avventura. I sentimenti dei personaggi si alternano e non trovano mai una via di mezzo.

L’amore tra Catherine e mr Heathcliff fa riflettere su quanto gli uomini possano arricchirsi col proprio amore ma anche su quanto possano distruggersi, avvelenarsi, ammalarsi e morire per questo sentimento. La lontananza di Catherine e Heathcliff, le loro passioni tenute nascoste, il loro amore, tengono col fiato sospeso per tutta la lettura e portano a cavalcare tra i pensieri , tra le emozioni tanto che il cuore sobbalza ad ogni parola, ad ogni gesto, ad ogni vicenda. Un romanzo pieno di tristezza ma anche di grande amore, anche se a volte rude e meschino, come l’odio che si instaura tra mr Heathcliff e il marito di Catherine, mr Edgar, in cui la voglia dei vendetta, di seppellirla, entra nel sangue dei protagonisti.

Gaia Acquarone

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.