ROMANZI 2.0

13 novembre 2016

UNO, NESSUNO, CENTOMILA, di Luigi Pirandello

Filed under: Jenie Righero — artistico Buniva @ 19:45
Tags: ,

“Uno, nessuno, centomila” narra la storia di Vitangelo Moscarda, un ventottenne che dopo una aspra osservazione fatta dalla moglie, va alla ricerca di se stesso, di quel sé estraneo che lui non conosce, ma che tutti gli altri vedono. La moglie all’inizio del libro gli fa notare un particolare, cambiando così la percezione di sé che lui aveva fino a quel momento. Tormentato dal suo aspetto, ora sconosciuto, cerca di studiare se stesso allo specchio e riflette in solitudine sui pensieri che gli altri fanno su di lui, in quanto, quando si guarda, vede che quella era come un’immagine, un sogno che viveva ma non sapeva di vivere. A questo punto il protagonista mostra i primi segni di pazzia approcciandosi al suo riflesso come se fosse una persona diversa da lui. Dopo Vitangelo inizia a chiedersi se anche gli altri potessero conoscere ognuno un Moscarda diverso e inizia a comportarsi diversamente con ogni amico e concittadino così da diventare “centomila” in un unico corpo.
Trovo questo romanzo molto interessante, divertente e di facile lettura. Le riflessioni del protagonista mi hanno fatto pensare molto a quanto il nostro aspetto sia spesso considerato più importante del nostro essere e che tra corpo e mente vi è uno strettissimo legame. Spesso mi sono alzata per guardarmi allo specchio e penso che leggendo questo libro sia normale fare questo gesto. Consiglierei a tutti di leggerlo, perchè non solo è molto bello e divertente, ma esamina anche la nostra mente e ci mette alla prova quasi sfidando se stessi a riscoprirsi.

Jenie Righero

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.