ROMANZI 2.0

6 novembre 2016

IL GRANDE GATSBY, di Francis Scott Fitzgerald

Filed under: Adele Degani — artistico Buniva @ 19:00
Tags: ,

Il Grande Gatsby è un romanzo del 1922 ambientato a Long Island (Stati Uniti), scritto da Francis Scott Fitzgerald. E’ considerato il suo romanzo migliore. Esso rappresenta al meglio “l’età del Jazz”, il grande sviluppo economico che avverrà fino al 1929, prima che gli Stati Uniti affrontino un profondo momento di  crisi.
Gatsby, protagonista della vicenda narrata, è descritto come un uomo misterioso, sospettoso e ossessionato fino dalla giovane età dalla meravigliosa e bellissima Daisy, la quale però è sposata con il ricchissimo Tom e inoltre è la cugina del narratore Nick Carraway  (la storia non è narrata in prima persona), il quale abita vicino al protagonista  e racconta la storia rendendola avvincente e invogliando il lettore a cercare di conoscere tutti i grandi misteri che circondano la vicenda.
Secondo me questo romanzo vuole rappresentare il “sogno americano” evidenziandone gli aspetti positivi e negativi e i vari punti di vista, tramite gli atteggiamenti e comportamenti che vengono attribuiti ad ogni singolo personaggio. Gatsby appunto incarna in  pieno la realizzazione del sogno: possiede moltissimi quattrini (inizialmente vi sono moltissimi dubbi sul modo in cui si sia arricchito) che gli permettono di possedere una casa smisurata e vistosa, dove organizza sontuose feste sperando nell’arrivo di Daisy, la quale  vive  dall’altra parte del molo; ma lei non si presenterà mai. Solo dopo l’invito di Nick parteciperà a una delle sue feste. Un senso di tristezza e solitudine affligge il protagonista ma il ricordo della sua giovinezza insieme a Daisy, quando i suoi sentimenti erano ricambiati, è il vero motivo per cui prova un’immensa infelicità nonostante la vita agiata. Gatsby dimostra che i soldi non fanno la felicità e la sua vita si concluderà con l’uccisione da parte del marito dell’amante di Tom e un tristissimo funerale a cui parteciperà solo l’amico fedele Nick.
Personalmente ho provato molto dispiacere per il grandissimo Gatsby perché credo che non abbia vissuto al meglio la sua vita a causa dell’incertezza di Daisy. Infatti lei rappresenta la contraddizione del “sogno americano”, perché per la maggior parte del romanzo sarà indecisa se continuare una vita infedele con l’attuale marito Tom oppure intraprendere una nuova vita con Gatsby. Alla fine del romanzo sceglierà Tom, per questo motivo penso che sia estremamente egoista. Infine, Nick Carraway dimostrerà la sua indifferenza rispetto al sogno americano, ma sarà sempre fedele a Gatsby, al punto di scrivere la sua storia.
Questo romanzo lo consiglierei sicuramente a lettori amanti del genere drammatico ma anche ai non amanti di questa tipologia di scrittura, per la sua scorrevolezza e per gli insegnamenti che trasmette.

Adele Degani

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: