ROMANZI 2.0

29 dicembre 2013

IL CASTELLO, di Franz Kafka

Filed under: Alessia Bauducco — artistico Buniva @ 22:09
Tags: ,

K. è un agrimensore che arriva in un villaggio sovrastato da un castello, in seguito ad una richiesta di lavoro. Nel maniero vengono stabilite tutte le leggi assurde che gli abitanti devono rispettare, senza capirle e soprattutto senza opporsi. Durante tutto il racconto K. cerca di mettersi in contatto con i gerarchi che abitano nel castello, anche attraverso Frieda, una cameriera di cui si innamora e che ha dei contatti con un funzionario, ma non ottiene nessun risultato; la frustrazione alla quale è sottoposto e l’impotenza dell’uomo di fronte a cose che non hanno una logica portano il protagonista verso una fine che non ha senso. Questo lascia il lettore con un interrogativo che si può interpretare in modi diversi: ognuno può scrivere una fine a seconda dei propri pensieri.

Un libro veramente complicato da leggere:  si cerca sempre nella pagina successiva una soluzione, una logica che non si trova, e lascia perplessi nell’interpretazione. E’ un romanzo che non consiglierei a molte persone, l’ho trovato davvero molto complesso e spesso anche monotono.

                                                                                                          Alessia Bauducco

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: