ROMANZI 2.0

22 dicembre 2013

EMMA, di Jane Austen

Filed under: Silvia Cavallaro — artistico Buniva @ 16:07
Tags: ,

Forse la prima domanda che ci si domanda entrando tra le righe di questo romanzo è proprio: chi è Emma?
Emma si potrebbe definire già una donna sotto vari aspetti. Vive i suoi 20 anni tranquillamente, perde la mamma in età molto giovane, ma nonostante ciò ritrova quella maternità e quell’affetto necessari, soprattutto amichevoli, in Miss Taylor, l’istitutrice.
Emma, da giovane aristocratica, sembra vivere una vita prima di delusioni, cresciuta con l’autostima sempre alle stelle, ma qualcosa dovrà succedere per mettere un punto a questo eccesso, a questa voglia di fare sempre tutto di testa sua. Forse a questo bisogno di “sbattere la testa” risponde proprio il matrimonio di Miss Taylor, diventata Mrs. Weston. Si ritrova così sola col padre, un uomo dai nervi fragili. Knightley, vicino e cognato della sorella di Emma, è l’unico a trovare difetti nella ragazza. Lei continua a vantarsi di aver previsto e approvato con piacere il matrimonio dell’istitutrice, nonostante le abbia lasciato un vuoto. Con che cosa o con chi colmerà questo vuoto adesso?
Comincia una corsa per Emma: la sua intenzione è combinare matrimoni, di qua e di la. Ma c’è un lato negativo anche in questo: inizia a dare per scontate relazioni che non potranno mai andare a buon fine, ma lei ci crede, probabilmente in maniera ingenua e non se ne rende conto. Immergendosi completamente in vicende amorose che crea, si imbatte in quella unicamente sua, il suo vero amore.
Successivamente entra Harriet nella sua vita, una ragazza semplice per la quale Emma non esita a decidere di volerle trovare marito, come suo solito. Da qui si imbatterà in ulteriori storie particolarmente incastrate!
Jane Austen in questo romanzo mette in contrapposizione l’apparenza di Emma, ovvero ciò che può sembrare a primo impatto, con la realtà del suo carattere che mostra solo nel corso delle pagine, riga dopo riga.

Silvia Cavallaro

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: