ROMANZI 2.0

12 gennaio 2011

IL LUPO DELLA STEPPA, di Herman Hesse

Filed under: Nadina Grahic — artistico Buniva @ 10:37
Tags: ,

Il malessere che prevale senza dare tregua, un male incurabile, una continua angoscia verso ciò che si è, verso ciò che si è diventati e verso la propria vita, piena di insoddisfazioni. Un continuo lamento per quello che non si ha, per quello che si vorrebbe avere, una riflessione sul proprio essere e solo su ciò che la vita ha di brutto da offrire, senza riuscire a capire, a valorizzare, quel poco di bello, di buono, che in ognuno di noi c’è. Un libro troppo pessimista nei confronti della vita e per quelle poche cose belle che ci capitano; un romanzo filosofico, con un linguaggio neanche troppo complesso, ma che rende , nonostante ciò, la lettura molto pesante e noiosa perché, a parere mio, l’autore si sofferma solo su una delle sfumature della vita, quella negativa; un intero libro incentrato solo su questo aspetto e sempre li, a rimarcare determinati concetti, rimane veramente molto pesante , noioso ma anche ripetitivo, perché il concetto è uno solo: è vero che viene approfondito, ma non invoglia il lettore ad appassionarsi, anche se poi il finale è qualcosa di veramente inaspettato.

Nadina Grahic

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: